Il dolce della domenica: Torta Farfalla

Questa torta l’ho preparata a Pasqua ma mi sembra un’idea carina da presentarVi oggi che è la festa della Mamma ♥

torta farfalla (1)

INGREDIENTI

Base biscotto:
-250 g di biscotti secchi pan di stelle
-125 g di burro

Farcitura:
-200 g di zucchero
-250 g di philadelphia
-250 g di mascarpone
-aroma alla vaniglia Pane degli Angeli
-200 ml di panna fresca
-4 fogli di colla di pesce Pane degli Angeli

Ganache:
-300g cioccolato fondente
-300 ml panna fresca

Decorazione:
-fragoline di bosco
-fragole favette
-cioccolato bianco

Per prima cosa frullare benissimo i 250 g di biscotti in un robot da cucina, successivamente sciogliere i 125 g di burro al microonde o in un pentolino a fuoco dolce.
In una terrina, unire biscotti e burro e amalgamare con cura (il composto non è compatto , ma si sbriciola!); disporre sul piatto da portata una cornice apribile per torte (possibilmente da 24cm di diametro) e inserire il composto dentro la cornice, livellarlo e compattarlo per bene (non più di un centimetro di spessore)e riporre in frigo.
Per la farcitura bisogna, in un pentolino mettere in ammollo 4 fogli di colla di pesce nella panna liquida, poi in una terrina amalgamare 200 g di zucchero, 250 g di philadelphia, 250 g di mascarpone e l’aroma alla vaniglia con le fruste elettriche.
A fuoco basso far sciogliere la colla di pesce nella panna, non deve bollire, deve solo sciogliersi la colla, lasciare intiepidire e aggiungere la panna al composto.
Inserire il tutto nella cornice e riporlo in frigorifero per almeno 4 ore.
Per la ganache far sobbollire la panna per un minuto soltanto e spegnere il fuoco, nel frattempo tagliare a pezzi piccoli il cioccolato fondente e metterlo in un contenitore a sponde alte; versare poco alla volta la panna nel contenitore col cioccolato e amalgamare con un cucchiaio sino al completo scioglimento del cioccolato e lasciar intiepidire. La ganache deve risultare liscia, lucida ed omogenea.
Quando la torta sarà ben solidificata, rimuovere con attenzione la cornice apribile e far colare sulla torta la ganache ricoprendola anche ai lati, se la ganache si è solidificata troppo basta farla riscaldare al microonde per pochi secondi.
La consistenza perfetta per la ganache è quando immergendo e sollevando un cucchiaio, il cioccolato rimane “aggrappato” senza colare troppo.
Livellare la ganache e rimuoverne l’eccesso, successivamente distribuire le fragoline di bosco sulla torta, e le fragole favette tagliate a metà lungo il bordo.
Per le decorazioni col cioccolato bianco serve una busta in plastica trasparente da ufficio, un foglio di carta da inserire all’interno, il cioccolato bianco e una sac à poche.
Far sciogliere a bagnomaria il cioccolato, inserirlo nella sac à poche e disegnare sulla busta i cuori per il bordo della torta e altre decorazioni a vostra scelta e riporre in congelatore per 15 minuti; per la farfalla potete disegnarla a mano libera o disegnarla precedentemente sul foglio e seguire il disegno con il cioccolato, per far si che la farfalla abbia le ali spiegate dovete prima piegare il foglio e la plastica a metà e disegnare la farfalla al centro.
Riporre le farfalle nel congelatore facendo attenzione che il foglio sia piegato, dopo 15 minuti ripassare un altro strato di cioccolato sulla farfalla per renderla più solida, dato che queste decorazioni e soprattutto le farfalle sono estremamente delicate consiglio di decorare la torta prima di servirla e riporla subito in frigo e per i più inesperti prepararsi più decorazioni nel caso si dovessero rompere.

Laura

torta farfalla (2)

Madeleine

Madeleine

INGREDIENTI (per 36 dolcetti)

per il composto base delle Madeleine:
-125g di burro
-125g di farina
-un cucchiaio di amido di mais
-4 uova
-125g di zucchero
-un cucchiaino di estratto di vaniglia
o di acqua di fiori d’arancio

per le varianti:
-caffè forte
-cacao amaro
-25g di scorze di agrumi canditi a pezzetti
o 25g di ciliegine candite
o 25g di nocciole spezzettate
o scorze grattuggiate di arancia o limone non trattati
-zucchero a velo per decorare

ATTREZZATURA
Stampo in silicone a forma di Madeleine

PREPARAZIONE

In un pentolino sciogliete il burro a fuoco lento, poi lasciatelo raffreddare.
Setacciate due volte insieme la farina e l’amido di mais.
Mettete le uova, lo zucchero e l’estratto di vaniglia (o l’acqua di fiori d’arancio) in un’ampia terrina resistente al calore.
Ponete la terrina a bagnomaria e battete il composto con la frusta elettrica fino a triplicarne il volume.
Preriscaldare il forno a 190° C .
Levate la terrina dal calore e continuate a battere per due minuti fino a intiepidire il composto.
Setacciare ora per la terza volta la farina e l’amido di mais direttamente dentro la terrina e incorporatela con delicatezza.
Unite infine il burro fuso.
Riempite ogni forma dello stampo con il composto e cuocete le madeleine per 10/12 minuti.

Le Madelaine si possono preparare in diverse varianti, in tal caso, bisogna dividere il composto in tre parti uguali.
Per le madeleine marmorizzate, aggiungete un po’ di caffè forte, mescolate poco l’impasto e mettetelo nello stampo.
Per le madeleine al cioccolato, aggiungete un cucchiaio di cacao setacciato e incorporatelo delicatamente al composto, poco prima di versarlo a cucchiaiate nello stampo.
Per le madeleine ai frutti, aggiungete a piacere nel composto rimanente le scorze candite, o le ciliegie, o le nocciole, o ancora le scorze d’agrumi grattuggiate.
In tutti questi casi, fate cuocere e sformate seguendo la stessa procedura delle madeleine classiche. Se preferite potete spolverizzare le madeleine con zucchero a velo prima di servirle.

LE ORIGINI

Questi morbidi dolcetti sono originari della città di Commercy in Lorena, una regione del nord della Francia, dove sono comparsi nel XVIII secolo. La genesi del loro nome è incerta: potrebbe essere ricondotta al nome di una pasticcieria, Madeleine Paulmier, che nel 1755 avrebbe preparato dei biscotti a forma di conchiglia per il duca di Lorena e re di Polonia Stanislaw Leszczynski. Tuttavia la grande diffusione delle Madeleine si è avuta all’inizio del XX secolo, grazie alla penna di Marcel Proust. (click sulla scritta in rosa per leggere il testo di M.Proust)

CURIOSITA’

La particolare consistenza delle Madeleine si deve alla raffinata PASTA GENOVESE con cui sono preparate. L’estrema leggerezza deriva dal modo in cui si battono insieme uova e zucchero mentre cuociono a bagnomaria, sino a triplicarne il volume. Solo a questo punto si incorpora la farina setacciata tre volte perchè incameri più aria possibile, e arricchita con burro fuso.
Le Madeleine devono essere infornate appena l’impasto è pronto perchè questo non si afflosci. La forma a conchiglia con le tipiche strie, è indissolubilmente associata all’identità di questi dolci.
Non è necessario ungere con il burro lo stampo in silicone per ottenere dolcetti dalla forma perfetta; abbiate solo l’accortezza di lasciarli intiepidire prima di sformarli delicatamente.

madeleine2

Cheesecake ai Frutti di Bosco

cheesecake
INGREDIENTI
Base biscotto:
-250 g di biscotti secchi pan di stelle
-125 g di burro
Farcitura:
-200 g di zucchero
-250 g di philadelphia
-250 g di mascarpone
-1 bustina di vanillina Pane degli Angeli
-200 ml di panna fresca
-4 fogli di colla di pesce Pane degli Angeli
Gelè:
-400 g di frutti di bosco congelati
-un cestino di fragole fresche
-3 cucchiai di zucchero
-4 fogli di colla di pesce
-un bicchiere d’acqua
-il succo mezzo limone

cheesecakelato

PREPARAZIONE
Base biscotto:

  • Frullare benissimo i 250 g di biscotti in un robot da cucina.
  • Sciogliere i 125 g di burro al microonde o in un pentolino a fuoco dolce.
  • In una terrina, unire biscotti e burro e amalgamare con cura (il composto non è compatto , ma si sbriciola!)
  • Disporre sul piatto da portata una cornice apribile per torte (possibilmente da 24cm di diametro).
  • Inserire il composto dentro la cornice, liverllarlo e compattarlo per bene (non più di un centimetro di spessore).
  • Riporre in frigo.

Farcitura:

  • In un pentolino mettere in ammollo 4 fogli di colla di pesce nella panna liquida.
  • In una terrina amalgamare 200 g di zucchero, 250 g di philadelphia, 250 g di mascarpone con le fruste elettriche.
  • Aggiungere la bustina di vanillina setacciata.
  • A fuoco basso far sciogliere la colla di pesce nella panna, non deve bollire, deve solo sciogliersi la colla!
  • Aggiungere la panna al composto.
  • Inserire il tutto nella cornice e riporlo in frigorifero per almeno 4 ore.

RIPOSATEVI PER TRE ORE, (ne avrete bisogno ;) ) poi sarete pronti a preparare la Gelè!
Gelè:

  • Mettere in ammollo 4 fogli di colla in un bicchiere d’acqua.
  • Dopo aver mondato e lavato le fragole, tagliarle a pezzi piccoli e aggiungerli ai frutti di bosco precedentemente scogelati.
  • Condire con i 3 cucchiai di zucchero e il succo di mezzo limone.
  • Far macerare per qualche minuto.
  • Versare il tutto in una padella antiaderente e far cuocere a fuoco basso.
  • Aggiungere la colla di pesce ammorbidita dopo averla strizzata con con le mani.
  • Far sciogliere la colla di pesce e continuare a cuocere per 10 minuti.
  • Lasciar intiepidire il composto e inserirlo nella torta.
  • Riporre nuovamente la torta in frigo per almeno 3 ore.
  • Decorare con fragole, frutti di bosco freschi e tanta fantasia!

In alternativa alla torta, potete realizzare dei mini cheesecake, avvalendovi di stampini in silicone, io ho utilizzato quelli per muffin (il risultato lo potete vedere dalla foto)

minicheesecake
CONSIGLI
Potete utilizzare qualsiasi tipo di biscotti secchi, nelle stesse dosi.
Potete utilizzare, nelle stesse dosi, la ricotta cremosa al posto del mascarpone.
Si può anche utilizzare un solo tipo di formaggio, per un totale di 500 g. (500 g di ricotta o 500 g di mascarpone o 500 g di philadephia). Personalmente vi consiglio come da ricetta!
Per rimuovere la cornice a cerniera senza far danni, bisogna far passare la lama di un coltello lungo la circonferenza della torta, e dopo aprire delicatamente la cerniera e rimuoverla con cura.
Togliere dal frigo la torta 10/15 minuti prima di servire.
E’ importante per chi avesse intolleranze alimentari, vieti religiosi o per scelte personali, sapere che, nonostante il nome fuorviante, la colla di pesce è un addensante composto anche a base di estratti suini e bovini, le alternative vegetariane sono l’agar-agar e la pectina.

 

Tiramisù alle Fragole

tiramisù

INGREDIENTI

-4 uova
-200 g di zucchero
-500 g di mascarpone
-un pizzico di sale
-400 g di savoiardi
-500 g di fragole
-3 cucchiai di zucchero
-il succo di mezzo limone
-mezzo bicchierino di limoncino
-un bicchierino d’acqua
-50 g circa di cioccolato fondente per decorazione

PREPARAZIONE
Le Fragole:

  •  Mondare , lavare e tagliare a pezzettini le fragole, conservandone alcune da tagliare a rondelle per la decorazione.
  •  Condirle con 3 cucchiai di zucchero, il succo di mezzo limone, mezzo bicchierino di limoncino e un bicchierino d’acqua.
  •  Lasciar macerare.

Crema al Mascarpone:

  •  Separare i 4 tuorli dai bianchi.
  •  Con le fruste elettriche montare molto bene il bianco d’uovo con un pizzico di sale.
  •  Riporre in frigo il bianco d’uovo montato a neve.
  •  In un contenitore capiente sbattere molto bene con le fruste i 4 tuorli con i 200 g di zucchero sino a che il composto diventi spumoso ( se nella crema sono presenti granelli di zucchero non sciolti, si scioglieranno in seguito con l’aggiunta del mascarpone).
  •  Aggiungere i 500 g di mascarpone al composto mescolando il tutto lentamente con le fruste elettriche.
  •  Aggiungere gli albumi montati a neve, incorporandoli alla crema, poco alla volta, con un mestolo di legno o una spatola in silicone, con movimenti dall’alto verso il basso e non circolari, per non smontare il composto.
  •  Riporre il tutto in frigo.

Bagna per i savoiardi:

  •  Scolare le fragole e conservare il succo in un contenitore.
  •  Frullare con un minipimer o frullatore un terzo delle fragole aggiungendo il succo consevato.

Composizione del tiramisù:

  •  Sul fondo di una terrina rettangolare spalmare qualche cucchiaio di crema al mascarpone.
  •  Inzuppare nella bagna preparata, uno ad uno, i savoiardi (non oltre i sei secondi) e disporli ordinatamente nella terrina, formando uno strato.
  •  Ricoprire i biscotti con la crema e disporre una giusta quantità di fragole.
  •  Ripetere l’operazione per quanti strati si desisera.
  •  L’ultimo strato è composto da: abbondante crema al mascarpone, le fragole precedentemente conservate e tagliate a rondelle e una spolverata di cioccolato fondente, grattuggiato a scaglie con un pela patate.
  •  Conservare in frigorifero per almeno due ore prima della consumazione.

dettaglio
CONSIGLI
Il cioccolato fondente è sostituibile con cioccolato bianco o al latte.
La decorazione finale può essere elaborata a vostro gusto e fantasia.
In sostituzione al mascarpone si può utilizzare la ricotta tipo Vallelata (molto cremosa).
E’ preferibile utilizzare uova medie o grandi.
Gli accessori ( terrine e fruste) si dovrebbero tenere in frigo una mezz’oretta prima dell’utilizzo.