Le giuste parole

addio-estate

Mi riempii gli occhi di tutta quella meraviglia e, senza fiato, mi voltai e salutai per sempre quell’estate. Fu l’addio più dolce che potessi contemplare e a decantarne il tempo fu lo spazio di un tramonto, la sua intensità e l’ampiezza del suo abbraccio; fra mare, cielo e terra, l’orizzonte di Luce mi si conficcò nella culla del Cuore, là, dove il suo palpito pare divida, in due metà precise, il muscolo dell’Amore.

Laura

Play

Annunci

6 pensieri su “Le giuste parole

  1. Tu hai un animo lirico naturale, si sente nelle cose che scrivi e nel modo in cui le scrivi. Cerchi di abbracciare l’armonia quasi che tu tema che essa possa sfuggirti lasciandoti alla mediocrità del tempo comune. E’ la dimensione sintattica e temporale il tuo sigillo sull’esistenza, la fede eroica che questo sia un addio a QUESTA estate e non all’idea della stagione in sè. Mi piace moltissimo e sono tentato di crederci anch’io, si vive di sogni Laura, metterli nero su bianco è presagio di eternità.

  2. e quell’orizzonte di luce lo porterai con te e riscalderà i tramonti della fredda stagione, in attesa delle nuove meraviglie. Perchè tornerà, magari indosserà una nuova gonna a fiori e fragranze diverse.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...