Blu

grafica blu

A MARE SI GIOCA

Si possono fare i castelli di sabbia
si può stare sotto l’ombrellone a fare le parole crociate
si può giocare con le racchette e la pallina
si possono fare volare gli aquiloni
e si può scrivere il proprio nome sulla sabbia

A mare si gioca

Si possono fare le gite col canotto
si può prendere un materassino e fare il bagno col bambino
gli puoi mettere i braccioli, la maschera,
e poi quando esce dall’acqua starci insieme,
e giocare con lui, con la paletta e il secchiello
perché a mare si gioca

A mare si gioca

I gabbiani lo sanno,
infatti volano a pelo d’acqua… e urlano
e poi salgono su altissimi… e fanno finta di essere delle nuvole
i pescatori sono loro amici e gli lanciano i pesci
e loro ricambiano, riempiendo di allegria bianca
i quadri, i cieli, le acque e la vita

A mare si gioca
giocano tutti!

Si può giocare al gioco dello scafo
si sale tutti su un gommone
fino a riempirlo all’inverosimile
quando quello che porta il gommone,
che comanda,
dice di buttarsi tutti a mare
ci si butta a mare
è un gioco

Quando io ero giovane lavoravo nella guardia costiera, a Lampedusa
quante cose che ho visto!
una volta mentre giravamo abbiamo visto
366 delfini impigliati nelle reti,
forse per fame,
forse perché c’era una guerra sottomarina tra pesci,
noi li abbiamo liberati tutti dalle reti
e li abbiamo visti nuotare velocissimi,
saltare fuori dall’acqua e inseguirsi… giocavano!

A mare si gioca
si gioca!

Ci sono bambini che giocano a stare immobili con la faccia in acqua
senza respirare
perché tanto lo sanno
che sta per arrivare la mano forte del papà
che li prenderà e li farà giocare.

[Tony Canto]

Ascoltando: Irene Fornaciari – Blu

Annunci

26 pensieri su “Blu

  1. Ci sei mai stata a Lampedusa? La canzone e il video sono bellissimi ma la realtà del Mediterraneo è più complessa, se vai a Lampedusa e ci resti per un tempo sufficientemente lungo a diventare acqua salata capirai meglio. Qunado usciremo dalla paura ridiventeremo uomini.
    Ma tu non avevi chiuso con i blog?

  2. C’è acredine nella tua risposta, non ne comprendo il motivo. La permanenza sulla Luna non mi pare ti abbia giovato: tu non torni a scrivere sul tuo blog o a non scrivere a causa mia. Ho espresso civilmente una opinione mi sarebbe piaciuto leggere una risposta. Buona giornata su qualsiasi astro tu ti trovi.

    • Che strano! Ho pensato le stesse cose quando ho letto: “ma tu non avevi chiuso con i blog?”… come se il fatto di non esserci giovasse alla blogsfera… in realtà sono informata sulla delicata situazione del Mediterraneo e su cosa si vive a Lampedusa. Non vengo dalla luna e non intendo trattare l’argomento da un punto di vista politico. So che gli abitanti di Lampedusa vivono molti disagi, vivono anche di molti timori, ma all’occorrenza hanno aperto fondi e garage e diviso il pane con questa gente in fuga. So che i posti per l’accoglienza sono al di sotto dei 400 e invece vengono ammassate migliaia di persone, so che il centro accoglienza non è vicino al centro del paese, so che ci sono state polemiche e una temporanea chiusura a causa delle docce contro la scabbia e poi riaperto. So che l’isola continua a vivere di turismo e so anche altro…questo desideravi sapere da una che affronta il tema da un punto di vista umano e con poesiole e canzonette? Buona giornata a te.

      • Tu hai interpretato, io ho letto e ho letto giusto; c’era acredine. Non è la stessa cosa. Quanto alla situazione lampedusana ne hai fatto un ritratto veritiero ma io pensavo alla sitauzione migranti nel suo complesso partendo dalla tua analisi che è umanitaria ed etica.
        Ribadisco: tu scrivi perchè è tuo piacere e diritto io commento se l’argomento e la sua esposizione mi stimolano a farlo. L’ho detto chiaramente e non vi è nulla da interpretare e naturalmente alcun rancore. Devo anche dire che il tempo del glissare in rete per me è finito da un pezzo, io non ho paura del confronto e i neuroni mi funzionano come del resto gli altri sensi. Ciao Laura.

  3. Significa che sei un buon lettore e io una fantasiosa interprete! :) Fai bene a non glissare, poiché neppure io temo il confronto, lo gradirei civile ed esente da quella forma lieve e subdola di paraculaggine che tanto mi infastidisce, ovviamente non mi riferisco a te, non ci si riferisce mai ai presenti, soprattutto a coloro che sanno leggere acredine dove in realtà vi è stato stupore per il tuo commento, commento che nella prima parte era attinente al post, ma che la sua chiusa mi è parsa fuori contesto. Ma mi devi scusare io sono una visionaria che interpreta e non sa leggere.
    Per rasserenarti i tuoi commenti mi fanno sorridere e mi ricordano il motivo per il quale ho preso le distanze dal virtuale, motivo che in questo momento si è sfuocato sino a diventare nullo. Quindi accomodati pure, tu sei il benvenuto. Non so se ci sono vaccini che ti rendano immune al fastidio dell’acredine, qui, visto che ce la leggi, la troverai. I’m sorry! In fondo ognuno legge quello che si porta dentro.

  4. Adoro il mare, adoro i delfini, adoro ricordare i miei giochi di bambina sulla spiaggia, ho adorato queste tue Parole, perché me lo hanno fatto respirare!
    Grazie Laura

  5. p.s. ho evitato di porre l’accento sull’ultima, amara, strofa di conclusione, sebbene sia arrivata forte e chiara come un pugno allo stomaco, come tutte le grandi emozioni nel bene o nel male… perché reputo che lo abbia già fatto Tu, esprimendo in maniera molto intelligente il concetto.

    Ascolto la canzone, mi piace molto Irene e la musica sa sempre andare oltre.

    Sereno week-end!

    • E’ una carezza questa tua precisazione, spero al più presto di potervi seguire con regolarità, soprattutto a te che del tuo blog ho pizzicato solo bocconi e che son curiosa di leggere con maggior attenzione. Grazie e Auguri :)

      • Grazie a te Laura, purtroppo anche io non ho mai abbastanza tempo per dedicarmi quanto vorrei a ciò che mi dà respiro ma, quando possibile, è sempre di conforto posare gli occhi su anime belle come la tua che, anche a distanza, inducono a importanti riflessioni e sollevano emozioni attraverso le proprie Parole.

        Serena giornata, e “buon viaggio a vederci!” :-) <3

  6. C’è già tutto…
    Per quanto mi riguarda sono commossa dai testi e dalla tua (che oramai conosco bene) sensibilità.
    E questo è quello che conta….. per il resto mi conosci e avrai già capito…..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...