L’inCanto delle piccole cose

lettere

Doralice mia,

per me sei stata il ritorno alla vita, il dolce e l’amaro, il sole di nuovo. Non ci sono parole per raccontare il bene che ho per te.
E non smetterò mai di ringraziarti per avermi aiutata a trovare il coraggio di incontrare Pietro.
Da sola non ce l’avrei mai fatta.
Se al male rispondi con il male, diventi male anche tu.
Segui i miei consigli: ama solo chi se lo merita e quando sei triste, balla. Nel salotto della tua casa, con la musica che spacca i timpani.
Prendi la pizza tutte le volte che non hai voglia di cucinare e colleziona bei film. Leggi con la curiosità dei bambini, perché le storie fanno girare il mondo.
E concediti di ridere spesso, è tutta salute!

Ringrazia ogni giorno
   per l’aria che respiri,
   per il caffè della mattina,
   per il sole che ti scalda i pensieri.

Io vorrei che il mio “dopo” fosse un soffio di vento leggero. Una cantilena buona come il fruscio del mare. Un dolce affondare in acque profonde.
So per certo che esiste un ordine per ogni cosa: i calzini sono in coppia, gli orecchini sono in due,dagli amori nascono i figli, dai figli i nipoti. È il cerchio della vita, così si dice.
Ma, ricordati, c’è sempre una fessura nascosta da cui entra qualcosa d’altro.
A volte è qualcosa di buono, altre l’opposto. Un giorno vinci e quello dopo perdi.
Ma quando tra vent’anni ti guarderai allo specchio, fai in modo di riconoscerti, restati fedele.
Non tradirsi mai è la cosa più importante, la più difficile.
Se capisci che stai con qualcuno solo perché la solitudine ti spaventa, prenditi un cane.
Ama solo quando ne vale la pena.
Ma se l’amore arriva, spalanca la porta e invitalo a entrare. Curalo come una cosa viva, perché altrimenti si prosciugherà prima che tu abbia tempo di accorgertene. E buttati nelle cose a capofitto, rischia, vivi, lavora, non restare a guardare. Combatti, perché sarà più dura di quanto tu creda. Ma anche bellissimo, Dio, come sarà bello!
Certi giorni la vita sarà dolce come l’aria di maggio, altri ti sembrerà un eterno novembre.
Lasciati amare, prometti di lasciarti amare. Senza sensi di colpa, senza freni, senza paura.
Perché gli anni fuggono via mentre i rimpianti restano al tuo fianco per sempre.
E te lo dice una vecchia che di vecchio ha anche il cuore, ma gli occhi no, quelli adesso guardano avanti.
Non vivere in un eterno congedo, ma conosci, aiuta. Fa’.
Solo così la tua valle ti sembrerà meno amara.
Perché ricorda, Doralice, alla fine sono le piccole cose della felicità a contare davvero.

Gilda

sogno

[brano tratto dal libro di Ilaria Palmosi, “L’incanto delle piccole cose”, ogni diritto è riservato all’autrice del libro © –  fotografia da me scattata ]

Ascoltando: Incanto di Tiziano Ferro
InCanto In Parallelo…
Ma, ricordati, c’è sempre una fessura nascosta
da cui entra qualcosa d’altro.

Credi

Annunci

9 pensieri su “L’inCanto delle piccole cose

  1. Parole che solcano il mare della vita ed entrano in quella fessura che collega il mondo fuori al mondo interno, quello del cuore di ognuno. Ha ragione. Può entrare un dolce profumo od un cattivo odore, una carezza ed un sussurro od uno schiaffo ed un urlo. Ma noi siamo su quella soglia e non dobbiamo permettere che nulla di ciò che non vogliamo, entri senza il nostro consenso.
    E sono d’accordo che ad amare non si commettono mai errori; si può soffrire ma nulla regala quelle splendide visioni e sensazioni, come il donare la parte migliore di noi a chi può riconoscerci per quello che veramente siamo.
    Un sorriso grande, grande, da qui alla Luna, come direbbe l’innocenza dei bambini! ;)

  2. Sono gli attimi che rendono il giorno speciale, inCanto delle piccole cose.
    E’ bastata una piccola crepa sul cuore e questo post è scivolato dentro in tutta la sua bellezza.
    Un abbraccio dolce amica ♥

  3. Un post davvero molto emozionante e significativo… da leggere e da rileggere più volte per farne intenso spunto di riflessione!! Complimenti anche per la foto, è davvero molto bella! Ciao Laura, buona giornata. Un sorriso e un abbraccio :) 💜

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...