Buona Pasqua

Buona Pasqua

Lascio un piccolo pensiero fotografico, qui, sul mio blog, per tutti i miei lettori, i miei amici e anche per coloro che si troveranno a passare di qui e neppure mi avranno conosciuta.
Un pensiero senza grandi parole augurali, un pensiero da guardare col cuore… come tutte le cose belle e se si riesce a far arrivare il senso di noi stessi, allora si è riusciti a lasciare un segno buono e positivo in chi hai incontrato nel viaggio della vita, altrimenti c’è sempre il biglietto di consolazione con scritto “ritenta, sarai più fortunata”.
Spero che qualcuno passando di qui, o conoscendomi anche privatamente, abbia capito qualcosina di me, spero che qualcuno, a modo proprio, mi abbia voluto bene, o almeno si sia un pochino affezionato a me e mi auguro di aver, qualche volta, lasciato qualcosa di bello nel cuore delle persone che mi hanno letta.
Questo è sempre stato l’unico senso di rimanere qui per me, ma anche per me, come per molti bloggers, è arrivato il momento di una pausa, una pausa che mi serva per riprendere sicurezza e fiducia in me stessa, una pausa in cui curerò le mie debolezze e le mie fragilità che spesso manifesto in modo opposto: con aggressività, una pausa che lasci passare del tempo, un tempo che, galantuomo, dicono aiuti ad ovattare lo sconforto delle delusioni o il dispiacere di un distacco non voluto.
A voi, lascio solo una fotografia e i miei più cari Auguri, non solo di Pasqua… ma per la vita; fate in modo di diventare sempre più simili a quello che sognate di essere, costi quel che costi…perchè per vivere ci vuole coraggio anche nelle scelte, un coraggio che a me è sempre mancato e che per questa ragione son sempre rimasta anche dove la sedia era scomoda, solo per amore… il cuore mio è un mentitore ed è molto più sciocco ed ingenuo della mia parte razionale, e ho sempre ascoltato lui.
Lottate, sino a che vi è possibile o ve ne danno la possibilità, per i vostri sogni… sono la parte migliore e più vera di voi stessi, quella di cui non vi dovete mai vergognare e mai dare spiegazioni a nessuno… perchè sono vostri e sono custoditi nel profondo del vostro cuore. Siate felici e magari fra un po’ ci si rilegge qui… il futuro in fondo è un’ipotesi… oppure, mal che vada, ci s’incontrerà in un’altra vita!
Ciao a tutti!

Laura

In un’altra vita – Claudio Baglioni

Come fa una cosa che non c’è stata a non esserci più? Non c’è più qualcosa, ma è un qualcosa che non essendoci neanche stato alla fine non sai neanche che cos’è, però sai benissimo che non c’è più perché almeno una volta l’hai sfiorato. Hai sfiorato qualcosa che pur non essendoci più per un po’ era sfiorabile, questi buchi neri fatti nel niente, di questo sfiorabile, che forse per un periodo avresti potuto anche abbracciarlo.

– Ugo Cornia –

Annunci

69 pensieri su “Buona Pasqua

    • Mi spiace se ti ritrovi in questo post, significa che non vivi un momento sereno :( Auguri e anche io mi auguro di poter tornare presto, anzi…per ora non so cosa augurarmi…forse solo di essere più serena! :)

  1. a te Buona Pasqua e tutto il tempo e la serenità di cui hai bisogno, che desideri, che meriti.
    Ed io ti aspetterò leggendoti, a ritroso nel tempo. Poi magari un giorno ci incontreremo davanti a qualche scorcio di mare di Liguria: so che ti saprei riconoscere, ne sono certa: la mia pelle non mi inganna mai.
    un grande abbraccio Emanuela

    • Mi spiace non aver approfondito l’amicizia con te, mi spiace davvero…ma… mai dire mai, noi ci crediamo che sapremmo riconoscerci e saremmo forse in grado di farlo sul serio…il segreto è CREDERE :) un abbraccio

  2. so già che il mio commento non ti piacerà, ma io questa sono…
    sai che sei l’unica persona che conosco che per dire vaffa….. impiega dalle 20 alle 100 righe? :D
    dai, a parte gli scherzi, che succede?

  3. i dispiacerà non leggerti, spero che la pausa non sia troppo lunga, ma soprattutto perché vorrei che ritrovassi al più presto quella fiducia e sicurezza che cerchi e la serenità. Ti auguro di continuare a seguire il cuore ma senza sottovalutare troppo la parte razionale, anche la testa dopotutto è una parte molto “nostra”, più profondamente nostra di quanto a volte siamo portati a credere. Un abbraccio!
    Alexandra

    • Il tuo è un ottimo consiglio che terrò di certo in considerazione. Spero che la pausa mi faccia bene, adesso rispondo a Voi che con così tanto affetto siete passati numerosi e poi stacco proprio la spina per un po’… Un caro abbraccio e Auguri ancora :)

  4. Tesoro mio…sono sicura che chiunque ti abbia conosciuta, qui o privatamente, non possa evitare di provare affetto per te…chiunque ti abbia veramente “voluto” conoscere, e parlo di chi ci ha messo il cuore e, a volte, quel cuore se lo è dimenticato qui dopo averti letta… Certo io sono privilegiata rispetto a chi può solamente leggerti senza sentire la tua voce, senza potersi arricchire del Bene che sai trasmettere oltre le parole scritte… Privilegiata per aver conosciuto ogni sfumatura di Laura, quella Laura che non spende mai parole inutili, che non ha peli sulla lingua, anche rimettendoci a volte ma che esprime sempre il proprio pensiero con coerenza e sincerità! Non serve il coraggio solo nelle scelte ma anche nel rimanere…e tu lo hai fatto ogni volta fino a quando ti è stato possibile. Se qualcuno intravede aggressività nel tuo modo di reagire alle insicurezze non ha capito proprio nulla di te, non ha saputo cogliere la Vera essenza di Laura…non occorre essere un genio d’intelligenza per comprendere che, in determinati momenti o situazioni, si può tendere a rinchiudersi o, al contrario, a reagire in un certo modo per difendere quelle stesse fragilità… E’ giusto che tu prenda una pausa…più che giusto…e sarà solo per poi ritornare, più forte e più sicura…
    Io non ti auguro Buona Pasqua, non qui…lo farò a voce in un altro momento, qui voglio augurarti solamente di ritrovare al più presto la serenità e la forza di Credere ancora, di comprendere che il tuo rimanere ha avuto sì un senso…che ogni volta che hai lasciato correre le dita sulla tastiera non è stato vano…e, chi ha voluto, ha sicuramente portato nel proprio cuore ogni tua parola, sia quelle dolci sia quelle di “scazzo” momentaneo…perchè la vita è fatta anche di questo e tu hai sempre descritto le tue sensazioni, coerentemente con il tuo carattere, onesto e trasparente…
    Tu sai di essere nel mio cuore in qualsiasi circostanza e spero che le mie parole ti arrivino dritte dove è mia intenzione farle arrivare! Ancora una volta ti chiedo di perdonare questa somara che ti legge sempre senza lasciare il proprio pensiero…ma ne conosci i motivi… Mi perdoni vero?
    Il futuro è un’ipotesi dici…io dico che il futuro è una gran bella cosa perchè mi permette di sognare che sia vicino il giorno che ci abbracceremo per tutte le volte che non ci è stato possibile farlo…
    Buonanotte Cucciola Mia…è un abbraccio dolce che voglio inviarti, quasi un abbraccio “sussurrato” colmo di pensieri che saprai cogliere perchè mi conosci bene…un abbraccio che contiene il mio Bene Immenso per te e per la tua Anima, fragile e sensibile come poche!
    Un bacio…tua usignolina forever………………. <3

    • A te tesoro cosa posso dire? Tu mi conosci; conosci la mia natura e la mia anima… so che adesso piango per le parole che mi hai scritto, questo lo so, ma so che non posso stare ancora qui, non adesso… ho bisogno di cose vere e sentite, belle o brutte che siano… non importa, di gente che usa il cuore e non ti cestina come un file che non funziona più… nella vita certe cose non mi sono mai capitate… ma…ma basta così. “Passerà anche questa stazione senza far male passerà questa pioggia sottile come passa il dolore…” e poi so che ci sei tu (e pochissimi altri amici che virtuali non mi sento più di chiamare) che il cuore lo usate fin troppo e ci siete sempre stati ogni volta che ero col culo per terra,ci sei Tu che sei speciale e unica ai miei occhi. Dolce Amica mia del cuore. Ma tu e i miei veri amici siete datati, sono anni che con rispetto e passo dopo passo siamo entrati in comunione, ci siamo nelle gioie e anche nei dolori…parlo di Salvo, Vito, Emy, Fortuna, Francy, Dora, Fausta… e forse dimentico ancora qualcuno… persone che hanno rotto il muro dell’anonimato…che si sono dati, sul serio…ma forse erano altri tempi…tempi con le “porte aperte dei blog”, tempi in cui Credevo…ci ho provato anche qui, su questa piattaforma con molti più problemi… ci ho creduto ciecamente ancora una volta… adesso a cosa e a chi dovrei credere? Non immagini certe parole che mi son state donate quanto rumore mi facciano dentro…assordante!!! E quando arrivano da chi non te lo aspetti non solo ti rendono sorda, ma ti tagliano a fettine… passerà tutto e magari tornerò “senza cuore e blindata” a parlare di ricette e di gossip..chi lo sa? certe cose di sicuro segnano! Tutto il segno che non son riuscita a lasciare io in alcune persone.
      La fragilità è una qualità che in superficie non si sente, così come le mie insicurezze e le mie paure… ma va bene così!
      Ho quello che merito, per essere stata come son stata… me stessa. Io non sono un’acqua cheta, no so tacere e non so fingere, non so essere ruffiana per piacere…me lo scrivi anche tu…tu lo hai capito, c’è chi inciampa sull’orgoglio e preferisce non capire. Se non abbiamo bisticciato io e te! :) sorrido…e io e Salvo? :) eppure…siete le cose più care che ho qui dentro… cosa farei senza di voi? mi sentirei persa se non ci foste!!! Anche io la Buona Pasqua te la do al telefono e grazie di essere passata anche di qui…so che mi leggi e so che se non commenti hai i tuoi validi motivi. ti voglio bene, usignolina…mi pare pure strano scriverti qui sul blog… quando ti sento nel cuore e in tutti gli altri modi possibili!!! ♥ Grazie di tutto anche di tutta la pazienza che hai con me e di tutte le volte che mi raccogli da terra… anche se io non ascolto mai i tuoi consigli… ma l’ho detto, il cuore mio è un figlio di puttana!!!

  5. Son di nuovo io…volevo lasciarti un altro pensiero per ricordarti quanto sei importante per me…anche se credo tu già lo sappia, ad ogni modo te lo ripeto con queste parole nate per te, vecchie di alcuni anni, ma sempre attuali <3

    COME NEVE…

    Timida e confusa scendi dolcemente nel cuore,
    ignorando quanto sia Grande ciò che sai Donare.
    Pazza e sfrontata,
    ma tanto Cara nei modi,nella voce…
    Sei ormai parte di me, del mio sentire quotidiano.
    Leggera ti posi sui miei pensieri,
    consigliandomi.
    Ventata d’aria fresca, al mattino, colori le giornate.
    Carezza leggera, al volger della sera,
    asciughi lacrime che non vorresti vedere
    e procuri sorrisi nel cuore, con buffi frammenti di Te.
    Respiri con me, danzando su antiche melodie
    e spezzi il silenzio di questa notte, magica e ovattata,
    densa di parole,
    dove Tu sola senti quanto sia grande il mio Dolore
    e leggere voliamo assieme sull’immacolato sentiero.
    Domani finirà la magia di questi attimi rubati al sonno,
    ma non svanirà il calore lasciato dalla tua Presenza,
    nè il profumo nella mente dei tuoi Splendidi giovani Fiori.
    Vola verso altri lidi, cerca nuove orme sul sentiero,
    disseta nuovi fiori, ma non permettere mai il dissolversi
    di questo nuovo germoglio.
    -Dani-

    • Ricordo bene queste parole e la commozione che ai tempi mi hanno procurato e che qui, in questo post, mi procurano ancora… anche perchè, dentro di me, so già che non ce ne saranno altri post e che un ciclo si chiude in un augurio di Buona Pasqua… pensa che qui ho ricominciato a scrivere con gli auguri di Buon Natale…quanto è buffa la casualità e quanto magone sento in gola!

    • Namastè :) mi sembra strano detto da te e mi sembra anche più bello :)
      noi non ci si perde, questo è sicuro, anche tu sei una della “vecchia guardia” ;)
      …e Buona Pasqua ce lo diremo più avanti! :)

  6. Ricambio la Buona Pasqua ma soprattutto ti auguro di poter ritrovare presto la serenita’ . Almeno quella tranquillita’ che ci da’ la possibilita’ di vedere differentemente. Abbraccio,65Luna

    • Ancora Auguri e grazie…hai proprio ragione è la serenità che di dà la possibilità di vedere con occhi diversi il mondo…di fare belle macro o di vedere il piccolo anche usando il grandangolo… per certe cose ci vuole un cuore in pace sennò gli scatti non saranno mai a fuoco. Ti abbraccio :)

  7. Grazie cara Laura, buona Pasqua anche a te, che sia serena e come ti piace e la vorresti …
    Ma anche buon futuro, di cuore con la sicurezza che ci ri-leggeremo ancora qui :)
    Infine buona pausa di riflessione e grazie per i tuoi deliziosi pensieri e delle tue parole che sono riflesso della tua bellezza
    A presto, ciao
    con un sorriso
    Ondina

    • Ondina cara, purtroppo ci siamo conosciute poco ma ti sento una splendida persona, non so se mi rileggerai…io so che rileggerò te… perchè appena le cose mi vanno meglio, perchè devono andare meglio, da alcuni di voi passerò sempre, magari in silenzio…perchè alcuni di voi hanno un’anima che si fa riconoscere al buio.
      Buona Pasqua e un caro abbraccio… di cuore!

  8. Cara Dolce Nera,
    noi non ci conosciamo però quel poco di scambi che ci sono stati mi hanno fatto capire che sei sicuramente una bravissima persona. Mi dispiace “perderti” proprio adesso … ma così è la vita.

    Ti voglio augurare di saper trovare il buono che ogni cosa nasconde, senza aver timore del buio e delle lande desolate in cui forse ora ti trovi a vagare. Siediti, guardati attorno con calma e serenità, valuta quello che vedi e pi scegli una direzione … e percorrila. Qualsiasi essa sia. Ne varrà sicuramente sempre la pena.

    Forza e coraggio.
    Rimarrai nei miei pensieri e la mia speranza di ritrovare un tuo commento o un “like” ad una mia “poesia” non cesserà di esserci :-)

    Buon viaggio. Da uno sconosciuto, errante su questa terra, come tutti noi.

    • L’ho appena scritto sopra ad un’altra amica…io, appena sto meglio, vi leggerò…non tutti, ma alcuni! Ti ringrazio per il tuo augurio, penso sia il migliore in questo momento…fermarmi, sedermi e aspettare di capire quale sia la giusta direzione.
      Siamo tutti sconosciuti erranti, con alcuni però, un groviglio informe di pensieri ci da la sensazione di essere più conosciuti.

  9. Che il vento
    ti asciughi le lacrime
    Che il vento
    ti indichi la direzione
    Che il vento
    ti accarezzi la pelle
    Che il vento
    con la sua voce ti sussurri le parole giuste

    Ascolta e segui il suo eco

  10. questa è “grezza”, totalmente per te, scritta adesso di botto. Ritienilo un piccolo “omaggio” per le tue visite nel mio blog. spero ti faccia piacere :-)

    • te l’ho detto che anche le cose “grezze” non sono da sottovalutare, a volte arrivano con immediatezza al punto, una cosa però non te l’ho detta…anche io quando scrivevo poesie facevo come te…le parole le cercavo, le setacciavo, le misuravo e cercavo la migliore :) a volte cercavo così tanto che le capivo solo io ;) per questo la semplicità è immediata e racconta senza fraintendimenti! Mi fa molto piacere il tuo pensiero, anche perchè inaspettato! Grazie!!!

    • Sorrido e penso che nessuno berrebbe più latte :) Inacidirebbe subito! e poi i grafici pubblicitari non penso che apprezzerebbero l’idea :) Benvenuto…tu sei uno di quelli che è passato di qui per caso e probabilmente non mi conoscerà mai. Auguri!!!

  11. non potevo fare a meno di venire qui da te dove leggo tanta sofferenza magari per scelte sbagliate o non valutate attentamente: si sa che quando c’è di mezzo il cuore, le cose non vanno sempre bene ma si sa che la vita è proprio cosi.
    Spero che questa tua pausa ti sia veramente d’aiuto…
    un abbraccio affettuoso e tantissimi auguri per una serena Pasqua

    • Grazie Antonio della visita, mi spiace che mi trovi con le valigie fatte, sull’uscio e pronta a spegnere la luce.
      Son sempre più convinta che sia qualcosa di più di una semplice pausa, purtroppo!
      Un abbraccio a te e tanti cari auguri :)

    • Buona Pasqua a te e a chi ami e…hai intenzione di fare il motociclista della Pasquetta? ;) non è che ti trovo dalle mie parti?
      Grazie per il buon riposo anche se cercherò di svegliarmi il più possibile! Un abbraccio.

  12. Laura ritrova serenità, tempo e sicurezza. I blog hanno scansioni temporali sui generis. Se ti ritrovi ci ritrovi altrimenti ci sono mille altre strade per dare e cercare felicità di vivere. Auguri sinceri

    • E anche la crudità dell’esistenza, a volte, è temperata dal liscìo delle parole poetiche: come una affannata tensione dell’agognato desiderio irrisolto. E la vita, intanto, si spirala nella nebbia.

      • Ehm…ciao Manlio, è la prima volta che mi capita una cosa così: commentare un blogger e vedere rispondere a tono un altro commentatore sul mio commento.

      • @ Manlio: Anche il tuo pensiero penso sia molto vero e molto ben espresso, con tanto di chiusa “visiva” che rende molto bene l’idea!

      • Enzo, a volte è già accaduto! Magari le tue parole hanno colpito particolarmente Manlio, che fra l’altro non conosco, è un lettore di passaggio! Ti fa onore, almeno credo!

    • Sono d’accordo con te Enzo…hai formulato in sintesi il mio stesso pensiero…non ho però la certezza di ritrovarvi. Se mi ritrovo mi leggerete sennò…farò un’altra vita, magari mi metto a fare la venditrice di cocco sulla spiaggia invece che la blogger :) Grazie delle tue parole, sinceri auguri anche a te!

  13. A volte si sente il bisogno di “andare via” per un pò, cara Laura, forse per cercare se stessi o semplicemente per curarsi le ferite. Tuttavia occorre prima o poi tornare indietro, per riallacciare i fili con il proprio passato, più o meno recente, o con le proprie delusioni…però ogni volta un pò più forti, più consapevoli di se stessi e delle proprie debolezze che in quanto tali ci rendono imperfetti, ma meravigliosamente umani! Anche a me spesso il cuore ha chiesto un salato conto, prevalendo sempre e comunque sulla fredda ragione, tuttavia mai cambierei questo mio testardo e fragile cuore : non solo muscolo pulsante che mi garantisce la vita, ma anche e soprattutto spalancata porta verso la mia anima, una porta che lascia libero accesso ad emozioni, sogni , paure, rimpianti, malinconie, sofferenze e desideri senza i quali, sebbene spesso purtroppo irrealizzabili o fonte di intensa sofferenza, mai sarei veramente me stessa! Grazie per il tuo augurio sia per la S. Pasqua che per la vita… augurio che ricambio davvero di cuore per te e tutti coloro che ti sono cari. Torna presto però… sei una persona che sebbene io frequenti virtualmente da poco tempo apprezzo sinceramente e con la quale scopro molto in comune, persino la capacità di sognare molto, di dare molto, ma poi, quando fortemente delusa, pronta a chiudersi “a riccio”… per difendersi o forse per sfuggire ai propri limiti, come ad esempio l’incapacità o la paura di credere fino in fondo ai propri sogni, pertanto mai in grado di trovare tutto il coraggio necessario per lasciare ” la sedia comoda ” pur di realizzarli! Ciao, ti lascio un forte abbraccio affettuoso insieme all’augurio di ogni bene. A presto :) ❤
    Antonella

    • Mi è molto caro il tuo commento e pur conoscendoci da poco nelle tue parole ho sempre letto una profonda sensibilità; ho molti iscritti al mio blog… ma non ricambio le iscrizione per gentilezza, quando leggo e sottoscrivo ad un blog è perchè intravedo nelle parole dell’autore un’affinità con la mia anima e così è accaduto anche da te. Sono iscritta anche a blog che non si sono mai iscritti al mio, ma non importa… è quello che si riceve dalle parole che rende un luogo speciale e io mi vado a nascondere nei luoghi che sento miei. Hai scritto parole molto sagge. Il mio star seduta su una sedia scomoda aveva una valenza differente…e mi spiego, a volte si tiene così tanto a quella sedia che ci si sta anche scomodi piuttosto che decidere di alzarsi e andarsene… la mancanza di coraggio sta nel non riuscire a tagliare il filo del cuore e seguire quello che sarebbe giusto e razionale. Poi magari c’è chi questi problemi non se li fa…si alza, se ne va e ti lascia li senza possibilità di replica alcuna…resti sola sulla sedia ed è allora che ti svegli dai sogni e guardi persino a terra a vedere se per caso a qualcuno sia cascato il cuore dal petto e se hai sognato troppo forte… perchè io lo faccio spesso…citando De Andrè: “sognai talmente forte che mi uscì il sangue dal naso”. E vabbè…non cambierò mai e non intendo cambiare…come dici bene tu, non sarei più io! :)
      Le amicizie le lascio andare e io resto me stessa, con tutta la mia testa di cazzo (passami il termine) intanto a pagare il conto sono io, magari non solo io….ma di certo io , sì! Un abbraccio grande e Auguri per tutto :)

  14. O cazzo, non so cosa scriverti. Vengo a trovarti e leggo ste cazzate. Cara sorella, amore mio, sangue del mio sangue, pensando a te penso ad una persona timida, piena di vaffanculo, stronzo e dir si voglia, ma ho da sempre capito che quella è la tua corazza. Io conoscendoti da tanto e parlandoti da sempre ho capito che sei come quella piuma che al primo soffio di vento, anche leggero, vola via e da quel soffio di vento si fa investire, trasportare, malmenare e non si cura delle conseguenze. Sei quella piuma dal cuore grande e che vorrebbe seguire la testa ma non ce la fa e si lascia trasportare da parole che mai avranno un senso compiuto e tu lo sai ma non vuoi crederci. Tu credi che tutti abbiamo la forza di amare, ma AMARE davvero è difficile per chi gioca con i sentimenti, ci sono persone che non lo faranno mai, ma ti aspetti almeno una carezza, invece no, quando meno te lo aspetti ti arriva un pugno nello stomaco, e ci resti male e magari stai di merda. Ma nella vita bisogna anche imparare ad incassare e rialzarsi e credimi prima o poi troverai la forza e l’occasione di sferrare quel pugno a chi ti ha deluso, allora io spero che tu troverai la forza di girare il culo e dirgli un bel VAFFANCULO, di quelli che piacciono tanto a me e a te, di quei VAFFANCULO che ti vengono dal cuore, di quei VAFFANCULO che ti liberano l’anima. Sai perchè mi sono innamorato di te? Perchè quando ti ho letta la prima volta sono rimasto a bocca aperta, raccontavi di una mattina in casa tua, non lo dimenticherò mai, sembrava di stare in casa tua, sentivo come se vivessi li da te, capì che lo scrivevi con il cuore, che ci mettevi tutta te stessa con semplicità, allora cercai di capire che persona eri. Infatti non mi sbagliavo, conoscendoti ebbi la conferma che eri una persona davvero speciale e soprattutto imperfetta, ma unica. Da allora non mi sono mai più staccato da te. Questo molte persone non lo hanno capito e non lo capiranno mai. Sorellina credimi ci sono cose che non ci sono e che non ci saranno mai, ma so che è inutile che te lo dica io, imparerai a camminare da sola, come hai sempre fatto, ma leggere la tua tristezza rende triste anche me. So che risorgerai dalle tue ceneri più forte di prima e io spero prestissimo, perchè per alcune cose non vale la pena soffrire. Perchè la vita è bella se si vive, non cercare di abbracciare i buchi neri, fa che la tua vita diventi un arcobaleno, senza se e senza ma, senza dubbi, senza ambiguità, ti conosco da sempre e tu meriti il meglio, ricordati sempre che le parole le porta via il vento, sono i fatti che contano, solo allora potrai dire che stai vivendo un sogno, tutto il resto è noia credimi. Non ti auguro buona Pasqua, tanto ci sentiamo e ce li daremo per telefono, perchè è così che un amicizia o un amore cresce, essendo davvero presenti, anche nelle piccole cose. TVB STRONZETTA, tanto lo so che non ci metterai molto a scrivere di nuovo e se anche non ci credi io ti seguo anche se non mi vedi. Fai la brava e sorridi, tanto se piangi non fregherà quasi a nessuno, io sono al tuo fianco e ci resterò per sempre. E ora di finirla con le cose che ci sono ma non ci sono, o ci sono o niente, lo capisci questo o devo venire a spaccarti il cranio??????
    Minchia quante cazzate ho scritto, è così lungo che sembro tuo fratello ahahahahahahahahahah TI LOVVO SORELLA FOREVER

    • Caro fratellino, tu mi conosci bene e io oggi son più demolita del solito… mi hai descritto come sono, anche se poi ho un caratteraccio che non tollero da sola. Con te ci conosciamo da otto anni e da sempre su certe cose la pensiamo come il giorno e la notte, tu sei molto pratico, concreto e razionale e io nonostante ho un piede per terra con tutto il resto del corpo sono sul mio mondo di frutta candita, sul mio pianeta o a spasso sulle nuvole. Ho sempre creduto molto all’amicizia virtuale e con alcuni di voi, assieme, abbiamo realizzato dei grandi capolavori. E’ vero sono amareggiata e delusa, soprattutto tanto sorpresa da alcuni comportamenti di amici virtuali, continuo però a pensare che ognuno qui porta quello che vuole e da quello che vuole e che quella sbagliata sono io che ci metto troppo cuore. Con la bocca spesso dimostro diffidenza, sono aggressiva e provocatoria ma a chi ho aperto il cuore ho già affidato tutta la mia fiducia, questo mio modo di fare è mosso dalla paura di perdere le persone che amo, e spesso le perdo. Riconosco tante mie colpe, e non mi sento di giudicare più di tanto nessuno perchè andrei controcuore, anche se razionalmente molte cose che mi dici e mi hai sempre detto in otto anni di conoscienza le sento vere, però penso anche che ogni individuo è a se e ogni amicizia pure. In questo momento sento male e domani non so come mi prenderà, forse lo dirò quel vaffanculo o forse starò semplicemente in silenzio, perchè poi un vaffanculo è liberatorio ma non mi toglie nulla da quel che sento nel cuore. La vita è fatta anche di delusioni e quando si iniziano i rapporti d’amicizia è già in conto che possono finire, anche se in cuor mio, da sciocca sognatrice spero che questo non accada mai. Non penso ci sia un unico modo per voler bene ma penso, come dici tu, che ci sia un modo chiaro e palese per dimostrarlo, mi rialzerò ma non ho voglia di far la guerra, non ne vale la pena e non è da me, non sarei io. Sì, è vero io ci Credo che la gente sappia amare, credo nella loro trasparenza, forse morirò illusa e fregata, ma in pace con me stessa, non penso che la gente abbia giocato con i miei sentimenti, questo assolutamente no, magari, essendo tutti diversi, ognuno vede e sente le cose in modo diverso, forse riuscirei a dire vaffanculo se non fossi coinvolta, quando non t’importa delle persone è tutto semplice, mi accorgo così della mia importanza dato che il ben servito l’ho preso io…e questo mi rattrista ancora di più. Non porto rancore, non ho mai odiato o mi son mai vendicata di un torto subito, ho sempre incassato. So che però adesso non riesco più a Credere a nessuno e che per me il percorso di risalita sarà difficile, anche perchè come sai bene, non sto bene e questo mio malessere complic tutto. Grazie tesoro mio, per le parole e per i pensieri che hai di me,grazie per esserci sempre stato come Dani ogni volta che testona ho viaggiato sulle nuvole, so che tu credi ai sogni che si realizzano, io mi accontentavo anche di quelli che restavano sogni, aldilà di ciò che merito, ho poco da offrire se non il mio affetto e le mie premure. Tu sei sempre molto “o rosso o nero” io invece amo le sfumature, questo però non ci ha impedito di volerci bene, perchè è nelle differenze che si cresce e ci si rispetta. So che avresti letto il mio stato d’animo e che stavolta saresti intervenuto, mi hai sempre difeso dal mondo, come un fratello vero e io la sorellina più piccola, le tue parole sono di un amico che vorrebbe il meglio per me, ma tu sai che non potrò mai avere un posto al sole, ho troppe catene e sai, forse saranno i miei occhi ma in alcuni “buchi neri” è accaduto di vedere l’arcobaleno, sono i miei miraggi da sciocca…come dici tu, imparerò a camminare con le mie gambe prima o poi…non posso darti torto in nulla di quanto mi dici, anche perchè certe cose le so…ma son una donna che spera anche se questa volta alzo le mani e non ho più nulla nè da dire e neppure da aspettarmi, so di aver dato tutto quello che ho potuto, di aver superato molti miei limiti, di aver capito quelli di altri, ma so di non essere una santa e di non avere l’aureola e adesso, pur standoci male, mi va bene fermarmi qui, andare oltre è una violenza per me, dato che nessuno mi è mai venuto solo di un passo incontro e io non posso snaturare me stessa…ci sono sogni che vanno lasciati andare quando ti accorgi che dall’altra parte è svanita la magia…e bada non parlo d’amore, ma d’amicizia e complicità, di cose belle, di sorrisi e condivisione…e per queste cose bastavano piccoli ma significativi gesti, se non ci son stati non ci dovevano essere…mi tengo il buono, i ricordi belli e tante cose che non sto qui a dire ma che dentro me resteranno indelebili. Sorrido a te e sul fatto che se piango non importa a quasi nessuno hai assolutamente ragione…però non spaccarmelo il cranio, dai…questa è l’ultima volta che mi sgridi e non è vero che scriverò ancora, più ci penso e meno ne ho voglia, ci sentiremo al telefono per farci gli auguri, questo si, so che ci sarai sempre, come so che sempre ci sarà Dani…e poche altre persone, ma col blog ho chiuso e spero di chiudere al più presto anche il cuore…mai come oggi mi sento un vuoto a perdere che non ha più voglia di niente, festeggio il funerale dell’ultimo sogno che aveva ragione, motivi e la certezza di essere condiviso con la persona giusta. E’ evidente che ho sbagliato a valutare. Gli altri sogni che ho sono individuali e sono quelli per i quali lotto ogni giorno e riverserò tutte le mie forze su quelli. E sarà che è tutto il giorno che sento Vuoto a perdere di Noemi…che non ho mai apprezzato e oggi invece la sento tanto mia.
      Dopo Pasqua chiuderò il blog definitivamente, lascerò fb aperto per voi, vecchi amici, ma ci starò proprio poco…torno alla mia vita senza pixel, torno a scrivere i miei pensieri su un quaderno, torno a guardare solo le persone negli occhi e immaginarne le vite…qui non ho più nulla e voi siete “ovunque io sia”, sempre nel cuore, nei miei giorni, nelle risate, sei lunghi discorsi al telefono e mi tengo quello che non mi ha mai tradito. Ti lovvo anche io fratello…ti abbraccio e sia davvero una Buona Pasqua, senza rancori e per tutti, anche per chi i questo momento occupa i miei pensieri e mi fa dispiacere, lo dico di cuore… in fondo dove non sono arrivata, in tanto tempo e con fiumi di parole vuol dire che non era terra mia!
      Tua piuma al vento, fragile ma che ha lo spirito della fenice. Non chiedermi però di non esser Laura, sarò sempre una malata di sogni…fanno parte del mio DNA :D Grazie di essere qui e non ti arrabbiare se hai una sorella scema… forse se non fossi così quel giorno non ti saresti fermato a scoprire chi si nascondeva dietro un semplice racconto di vita quotidiana…sopportami e supportami ancora, perchè lo sai “io ho bisogno di te come tu hai bisogno di me”, noi che ci siamo sempre detti “guardami in faccia quando mi parli”…per noi è stato vero e il destino non è stato maledetto…perchè lo abbiamo voluto entrambi fortemente e quando alle cose ci si crede si superano i peggiori ostacoli, e noi ne abbiamo superato di insormaontabili! Ti voglio bene…ed è ancora poco!

      E forse è l’ora di diventare grandi!

      • cazzo quanto hai scritto, sta volta ti sei davvero superata, ma per una volta va bene così. Sorellina TVB, tu sai cosa penso su tante cose, è vero io sono realista, i sogni sono belli solo se si avverano altrimenti diventano incubi e se dall’altra parte del sogno non c’è chi ti aiuta non ne vale la pena, dai vedrai che dopo riderai, io sono sempre con te stronzetta e togli sta cazzo di canzone, i vuoti a perdere sono altri, ciao amore mio ;)

  15. Cara Laura, i tuoi auguri e le carezze li prendo e li ricambio, di cuore.
    Prendi il tempo che ti serve, ma non cancellare nulla perchè qui ci sei tu. E tu vali. E tu ami scrivere. E lo fai in modo eccellente.
    In questo momento ho poche parole, lo sai, ma voglio ricordare a te, a me, che davvero la cosa più importante è avere un po’ di buona salute. Il resto, delusioni, amarezze, sogni infranti, va e viene. Nel reale e nel virtuale.
    Inoltre, non dovremmo mai dimenticare la leggerezza, Laura, sì, la leggerezza, nel senso più fresco e bello del termine. Lo so, ci metti il cuore tu e ogni cosa assume un peso diverso. Nei commenti hai nominato alcuni tuoi cari Amici. Ti pare poco? Ne possono bastare anche uno, due, per tenere sempre vivo l’entusiasmo di scrivere.
    Ciao Laura, mi spiacerebbe davvero non trovare più questo tuo spazio.
    Un abbraccio di <3

    • Auguri a te Marirò, soprattutto per la tua mamma e per la tua vita. Non so ancora cosa farò, di certo non cancellerò nulla, anche perchè sarebbe molto infantile e l’errore di cancellare un blog l’ho già fatto anni fa…un blog dove c’erano parole che si sono perse nella mia memoria e me ne sono profondamente pentita. Non so se ancora scriverò pubblicamente, questo non lo so! Propenderei per il no, in questo momento. Giustamente mi dici che l’importante è avere un po’ di salute… sorrido amaramente perchè è per quella mancanza di salute che ho riempito di molte parole questo blog, senza mai farne cenno esplicito a nessuno che non fossero i miei amici di un tempo, ho sempre raccontato favole per non rendere pesante un blog e per svagarmi… venivo qui alla ricerca di distrazione, spensieratezza, allegria e di quella leggerezza di cui mi fai cenno, dal senso più fresco e bello del termine…ma con una debolezza e fragilità interiore, e spesso anche con un certo grado di paura, che solo io e pochi altri conoscevano. Quando quella bella leggerezza di cui parliamo entrambe però cambia le vesti e indossa il suo significato peggiore allora il cuore non ci sta, a volte bastano piccoli particolari per sentire molto male se si è già indeboliti di nostro. Particolari che sfuggono a chi ha una vita normale… e non è certo una colpa vivere normalmente, semmai è una sfortuna vivere sempre in salita e lottando ogni giorno per il giorno che segue, affinchè sia baciato da un raggio di sole. Molte cose sul blog le ho taciute, non amo i vittimismi che avrebbero tolto di “leggerezza” alle mie parole, ma a questi punti non m’importa più di tanto. Ti continuerò a leggere, magari in silenzio, non ho molte possibilità di vita differenti per adesso e sono spesso a casa, il mio passatempo era il blog e curare il mio giardinetto di cose belle… di anime belle (che quelle autentiche non perderò mai) però le delusioni mi hanno sempre tolto la voce e messa a tacere, se inizialmente reagisco con aggressività e rabbia in un secondo tempo perdo forze e mi rifugio nel silenzio. Ieri non ho acceso il pc, oggi l’ho fatto per te…e lo spengo subito. Su fb, per quel che si può fare, bastano due click da uno smartphone. Ti abbraccio di cuore, con la promessa che ti seguirò perchè lo desidero davvero. Buona Pasqua, Marirò… con te rimpiango di non averti conosciuta ai tempi del WLS. Un bacione a te e una carezza alla tua mamma, resta sempre bella come sei e fresca nel tuo modo di scrivere come hai sempre fatto…molte volte leggendoti ho ritrovato il sorriso fra le righe della tua semplicità e dolcezza.

      • Posso Laura? come ti ho scritto in privato, devo ancora leggere gran parte dei commenti a questo post
        vado a salti in modo un po’ confuso com’è la mia testa da tanto tempo…
        quello che hai fatto qui nella risposta a Marirò è un discorso SOLO autodistruttivo! e te lo dico con certezza perchè ci riconosco i miei sfoghi del passato…
        cerca di superare questa cosa ma non toglierti il blog! qui hai scritto che ti serve e che spesso ti fa stare bene!
        per quale motivo devi smettere di stare qui?

      • Certo che puoi…Roberta!
        E’ autodistruttivo il contrario, secondo me… io ho sempre usato citazioni o scritto di mio pugno, ho sempre vestito tutto di favola, di racconto, quasi da apparire fantasia…ma se una parte di fantasia c’è sempre in ogni scritto, la fetta più grande è scritta col cuore. E’ come trascrivere i miei sentimenti qui e dargli una forma leggibile. Dimmi tu cosa riuscirei a scrivere in questo momento!? Credimi, non è uno sfogo… è prendere consapevolezza di un qualcosa che non ho desiderato e non desidero e una volta che si comprendono certe cose resta poco da dire. Si, farà male non scrivere, ma farebbe peggio se lo facessi. Per me e non solo per me. Quando si sta male si scrivono cose senza senso, brutte, esagerate…anche offensive per i lettori. Serve silenzio e serve curarsi da soli. Il blog mi mancherà tanto per i motivi che ho scritto a Marirò, ma le parole son lame e a seconda del momento sanno accarezzare o tagliare. Non amo dare in pasto al web niente di più di quello che ho fatto. Anzi..ho già scritto e parlato troppo, forse era meglio sparire in silenzio, ma non sarebbe stato giusto nei confronti di tutte queste persone qui sopra che mi hanno dimostrato affetto e ad ognuna ho dovuto e voluto rispondere. Ma ora davvero basta….ora vorrei solo silenzio per me…che mi ha sempre guarito. Ciao Roby, un abbraccio…poi noi ogni tanto ci si scrive , dai…non ci si perde!

  16. Ci sono momenti della vita in cui si avverte la necessità di staccare, di distaccarsi da quello che fino a quell’istante si è fatto. Serve per ritrovare se stessi, per riflettere e per trovare nuove motivazioni per ripartire.
    Con l’augurio che la pausa sia utile e rigenerante, spero che tu possa tornare presto con noi.

    • Esattamente! Non so cosa sarà domani, sarà quello che deve, lascio accadere ogni cosa senza più forzarla e in silenzio… ho parlato e scritto sin troppo. Buona serata e buon tutto….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...