Il Dicembre degli aranci

il dicembre degli aranci

E non ti ho detto ti amo
forse per pigrizia
o forse per un sogno che muore
o per affetto o qualcos’altro ancora
E non ti ho detto ti amo
nel giuramento dei sensi
o nell’appiglio delle propensioni

E non ti ho detto ti amo
quasi fosse un fiume senza corrente
ma l’amore è destino sui nostri incantesimi
tra popoli bisognosi di angeli
ma allora forse non ti ho detto ti amo
perchè son parte di te e di te canterò
Da qui al dicembre degli aranci.

E non ti ho detto ti amo
forse per pigrizia
o forse per dare spazio a un’amore
le mani al petto e qualcos’altro ancora
E non ti ho detto ti amo
ed è sulla mia terra
o nella giustizia di una circostanza

E non ti ho detto ti amo
quasi avessi paura del presente
ma l’amore è destino sui nostri incantesimi
tra popoli bisognosi di angeli
Ma allora forse non ti ho detto ti amo
perchè son parte di te e di te canterò
Da qui al dicembre degli aranci.

Ma allora forse non ti ho detto ti amo
perchè son parte di te e di te canterò
Da qui al dicembre degli aranci.

(Pino Mango)

Omaggio a Mango, dolce poeta
che ha lasciato un grande vuoto
nel panorama musicale

Annunci

2 pensieri su “Il Dicembre degli aranci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...