La neve di Novembre

img_0002_2_2

Mia madre mi ha raccontato che il giorno in cui sono nata nevicava e dalle mie parti è un fatto piuttosto inusuale; è difficile incontrare con gli occhi lo spettacolo della spiaggia imbiancata di soffice neve. Così lei ha sempre pensato, per amore di mamma, che io sia nata speciale, sotto un stella magica e buona. Io conoscendomi e, passo dopo passo, vivendo la mia vita, credo piuttosto d’esser nata in quel giorno a causa della mia curiosità, forse perchè ci dovevo essere ad assistere a quello spettacolo così raro; credo che quel piccolo miracolo di dolci fiocchi di neve abbia poi condizionato la mia vita. Mi capita infatti di percepire il ghiaccio che ricopre i cuori delle persone, ancor prima del loro calore e di avere il desiderio illogico, inconscio e incondizionato di scaldare fra le mie mani l’inverno perenne di certe Anime. Non so se è il sentiero del mio destino, so solo che è ricorrente che questo mi accada o mi sia accaduto nel corso degli anni che porto… il fatto è che riesco ad avvicinare solo anime infreddolite. La mia percezione va oltre le apparenze e difficilmente ha sbagliato…forse è il mio compito terreno o forse, senza esser troppo fantasiosa, questa calamita nasce dal fatto che il ghiachio attira il ghiaccio, anche quello invisibile dell’anima. Gli infreddoliti si illudono di scaldarsi per timore di morire assiderati. Un cuore di neve lo sa, ma lascia all’illusione la possibilità di vestirsi di sogno, con lo stesso amore che una madre osserva la figlia prepararsi per il ballo delle debuttanti… lei sa che la vita non è un ballo, ma lascia quell’attimo magico danzare morbido sulle note sognanti di un valzer viennese.

(tratto da alcuni appunti segnati sul mio diario, pensieri da ricordare, momenti che sento, by Laura)

Annunci

4 pensieri su “La neve di Novembre

  1. bellissimi i tuoi appunti Laura!
    Non ho mai tenuto un diario ,forse perché i miei pensieri sono sempre stati talmente tanti e di tutti i tipi che non avrei saputo da dove iniziare.
    In 60 anni di vita ho visto la neve solo due volte a 8 anni e l’ultima volta a Natale dell’86 ,avevo già 33 anni,da allora più niente.
    un abbraccio ♥
    liù

  2. La neve di novembre, sulla spiaggia, doveva essere un manto soffice e delicato, una distesa di luce che si scioglieva al primo calore del sole e che avrà dissetato la sabbia, l’erba e gli alberi attorno. Sì, era così quel giorno.

    Sono lieta che hai condiviso questa pagina di diario con tutti noi.

    Buona notte,
    marirò

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...